Materie plastiche

Il settore delle materie plastiche è molto vario. Sono tante e molto differenti le tipologie di materiali plastici sul mercato e così quando il rifiuto plastico è a fine vita, risulta difficile per il cittadino sapere come DIFFERENZIARLO.

Il Consorizo Nazionale degli Imballaggi in Plastica, il COREPLA, ha stabilito a livello nazionale, che si recuperano come materie plastiche (cioè devono essere conferite nel CASSONETTO BIANCO):
 

SOLTANTO i materiali plastici che sono stati IMBALLAGGIO


Non conta la natura e la tipologia di plastica, ma soltanto se ha pagato il contributo ambientale CONAI.
 

Dal 1 Maggio 2012 il consozio COREPLA ha deciso di far pagare i CAC (Contributo Ambinetale Conai) anche a chi immette sul mercato i piatti e i bicchieri di plastica.




Pertanto è possibile conferire anche i BICCHIERI e i PIATTI nella raccolta differenziata della plastica!

Rimangono per ora fuori le posate in plastica.

Scarica la locandina sui piatti e bicchieri di COREPLA
 

Dal 1 Maggio 2013 anche GRUCCE IN PLASTICA PER INDUMENTI : SONO IMBALLAGGI


A seguito della modifica dell' Allegato I della Direttiva Europea 213/2/UE, Vi informiamo che le "GRUCCE" in plastica anche dette appendiabiti, appendini, ometti, sono considerate imballaggi.

Saranno considerate frazione estranea quelle grucce  per le quali sia evidente trattasi di manufatti venduti separatamente (es. grucce marchiate Ikea).
 

Bottiglie in PLA della Sant'Anna

Si segnala inoltre che le bottiglie della Sant'Anna biodegradabili in PLA, devono essere conferite nella raccolta della plastica e non nel bidone dell'organico.
 


Le materie plastiche raccolte da S.A.BA.R. Servizi S.r.l. sono conferite ad un centro di selezione a Cadelbosco di Sopra, di proprietà della IDEALSERVICE S.p.A., che è un centro specializzato per la selezione delle materie plastiche da imballaggio. Le due figure riportare sotto, mostrano come viene conferita la plastica da S.A.BA.R. Servizi S.r.l. al centro di selezione e come viene selezionato il materiale:

 
 

E’ importante NON conferire nel CASSONETTO BIANCO:
 
  • posate in plastica
  • giocattoli
  • spazzolini
  • scarpe
  • tubi
  • oggetti in gomma
  • tapparelle
  • arredi da giardino in plastica (sedie e tavoli)
  • ...
 

Cosa succede se invece vengono conferiti?

La raccolta della plastica è soggetta tutti i mesi a delle ANALISI sulla QUALITA’.
Tutti gli oggetti che non sono imballaggi in plastica sono considerati FRAZIONE ESTRANEA e più alto è il valore di questa frazione meno è il valore riconosciuto all’ente gestore, ovvero ai Comuni e quindi ai cittadini.

Sotto sono riportati:
  1. Una guida semplice e pratica elaborata da COREPLA per informare i cittadini sulla CORRETTA raccolta della PLASTICA
  2. L'accordo ANCI-CONAI 2009-2013, prorogato anche per il I trimestre 2014
  3. I prezzi riconosciuti sui vari flussi ed in base alle fasce per la plastica mista da cassonetto


Ultimo aggiornamento: 16/10/15